Noi ci siamo

"NOI CI SIAMO – La serata di presentazione di Mpn, Muoviti Per la Novità"

È mercoledì 16 marzo 2011. Una data fortemente evocativa, a Torino si vive la notte bianca in vista delle celebrazioni del giorno seguente, per il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.
Gli ideatori di Mpn, Ludovico Seppilli, Lucia Caretti, Alessandro Dalpasso, Francesca Desideri e Cristina Campobenedetto hanno scelto questa serata proprio per dare un forte segnale: mentre la prima Capitale si prepara a festeggiare una ricorrenza così importante, noi ci mettiamo in gioco per iniziare un percorso che speriamo ci possa portare a fare qualcosa per questa Italia, questa Italia che va a compiere 150 anni.

La serata di presentazione si svolge al Jazz Club di Piazza Valdo Fusi, sono presenti circa 150 persone, in gran parte ragazzi.
Durante l'apericena si susseguono gli interventi di Cristina Campobenedetto, che spiega il perché del logo, che lei ha pensato e contribuito ad elaborare insieme ai giovani studenti di design Davide Collodoro e Gabriele Lerna. Quei due adulti che, mettendo da parte idee e opinioni diverse, prendono per mano le nuove generazioni e le spingono a mettersi in gioco per un'Italia migliore. Italia che fieramente campeggia sullo sfondo, sempre al centro del progetto Mpn.
Continuano Lucia Caretti e il Professor Stefano Bove, illustrando il significato del nome: Muoviti per la Novità. Un nome ma anche uno slogan, un invito, un'esortazione.
Infine, l'intervento conclusivo del Presidente Mpn, Ludovico Seppilli, che spiega come si muoverà l'associazione, esorta i giovani a non farsi abbattere dall'idea che "tanto non c'è spazio", ricorda che mai momento storico è stato così proficuo come questo per l'inserimento dei giovani nel mondo della politica, ma coloro che lo vorranno fare dovranno dimostrare di essere davvero innovativi, nelle idee e nei modi.

Potete trovare nella sezione "media" tutti i video della serata. Mpn è partita da qui, e non intende porre freni alle sue ambizioni. Perché, come è stato spesso ripetuto durante "Noi ci siamo", l'utopia è solo una giustificazione a qualcosa che non si ha il coraggio di provare a fare.

16 marzo 2011, ore 19.00